CHI SIAMO

Cos'è Promond

img2

 

Progetto Mondialità dal 1980 si occupa di volontariato internazionale e cooperazione tra i popoli. E’ una Organizzazione Non Governativa, riconosciuta idonea dal Ministero degli Affari Esteri italiano, ai sensi della legge 49 del 1987, a realizzare programmi a medio e breve termine nei Paesi in via di sviluppo, a selezionare, formare e impiegare volontari, formare cittadini in loco e realizzare programmi di Informazione ed Educazione allo Sviluppo. La ONG realizza, con il contributo del MAE, dell’Unione Europea, degli Enti Locali e delle donazioni private progetti pluriennali e multisettoriali di cooperazione alllo sviluppo nell’area del Mediterraneo e del Sud del mondo attraverso l’invio di volontari professionisti.

E’ un organismo federato a “Volontari nel Mondo – FOCSIV” 

(Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario),

membro del Forum Nazionale del Terzo Settore e dei forum locali. Sul territorio locale in particolare, su quello nazionale ed internazionale , autonomamente ed in collaborazione con altri partners, PROMOND propone e realizza interventi di informazione e di sensibilizzazione, rivolti in particolare ai giovani, sulle tematiche della cooperazione internazionale, dell’educazione allo sviluppo e alla mondialità, della promozione umana, dei diritti fondamentali e delle migrazioni, con l’obiettivo di stimolare e infondere nelle giovani generazioni una coscienza critica per poter diventare attori di un cambiamento sociale e culturale. Pertanto promuove il dialogo interculturale, la cittadinanza attiva, e gli Obiettivi del Millennio attraverso campagne tematiche e diversi programmi come “Dalle periferie urbane alle periferie del Mondo” o “ Abbiamo Riso per una cosa seria” nonché campi di volontariato internazionale.

La ONG organizza a Bari il corso di formazione “Cooperazione per l’autosviluppo” sede decentrata della SPICeS (Scuola di Politica Internazionale Cooperazione e Sviluppo) promossa e realizzata a Roma dalla FOCSIV, rivolto in particolare a studenti e giovani con l’obiettivo di favorire la diffusione di una maggiore consapevolezza del ruolo dell’aiuto allo sviluppo, l’apprendimento di strumenti e know how per poter agire professionalmente e di infondere nella società civile una cultura della solidarietà. La partecipazione al programma dell’Unione Europea “Youth in Action” azione 1.1 – Scambi Interculturali, è tesa a creare nuove modalità di confronto atte a favorire l’incontro tra giovani di diverse culture, a rafforzare l’identità di cittadino europeo, per sviluppare il senso di solidarietà e tolleranza e accrescere la coesione sociale e la capacità di promozione di progetti di cooperazione europea in campo giovanile.